● ● ● ● ● ● ● ●

ALL'INTERNO

    
                                                    
     CHI SIAMO  •  DOVE SIAMO  •  SEZIONE  •  GRUPPO AN 1  •  GRUPPO AN 2  •  SENIOR  •  ARCHIVIO  •••••  AREA RISERVATA
     Tracciascout
     GRUPPO ANCONA 2 SIROLO-NUMANA: Il Reparto nautico "Moby Dick"

 Il Gruppo
Vita di Branco
• Reparto nautico
"Moby Dick"
Prato Verde
 

 

 

 

  
Un'uscita speciale…
  

Ilaria, Giacomo e Gianmarco prendono confidenza con i cavalli del maneggio

Ilaria, Giacomo e Gianmarco prendono confidenza con i cavalli del maneggio.


 
 


 





Maneggio dell'Agriturismo
Hornos
Marcelli di Numana
16 - 17 aprile 2011

 
L’uscita di sabato 16 e domenica 17 era partita con il piede sbagliato… Dei 25 esploratori/trici del Reparto Moby Dick ne erano rimasti solo 8… Che fare? Andare allo Sky Park, o no??? La questione era logorante, i nostri stomaci sono stati in subbuglio per giorni e giorni, alla fine tutti insieme abbiamo deciso di rimandare questa avventura (al 21 e 22 maggio). Si apriva così davanti a noi una nuova montagna da scalare: organizzare un’uscita in una sola settimana. Di fronte a questa nuova sfida, col sorriso in bocca, ci siamo rimboccati le maniche e ci siamo messi al lavoro. Costruire dei forni a Cupramontana e cucinare polli arrosto? Andare in barca fino a Mezzavalle? No, molto meglio andare a cavallo! Contattato il maneggio: i cavalli ci sono (pochi perché le cavalle hanno partorito da poco e devono allattare i puledrini, che carini), il posto per la tenda pure. Ok, si parte!
Ma tragicamente il nostro numero era destinato ancora a scendere: da 8 a 6, ma eravamo in ballo e abbiamo ballato! L’appuntamento era alle 16:30 al maneggio Hornos con Andrea, Giorgia e Dennill. Gianmarco, Giacomo e Ilaria ci avrebbero raggiunto la dopo aver preso le tende in sede.
 
Andrea con il suo Apache   Alle 17:00 siamo montati in sella, Andrea in groppa ad Apache, Dennill su Squalo, Giorgia su Ascella Pezzata e io su Ciliegia!
Con noi c’era Aurelio, un vero cowboy, che ci ha dato delle dritte su come si va al passo, al trotto, cosa si fa in salita e in discesa e molte altre cose.
Mentre Squalo, Ascella e Ciliegia erano piuttosto tranquilli e decisamente amanti dell’erbetta verde e fresca, Apache si è rivelato un cavallino dallo spirito ancora indomito: in diverse occasioni è scattato al galoppo, saltando fossi e lasciando Andrea con il fiato sospeso e le gambe ben strette ai suoi fianchi!
Smontati ci siamo messi a ripulire il fortino dei pony da… dalla loro cacca e poi abbiamo rapidamente montato la nostra tenda jamboree. Che strano vedere all’interno di un fortino una tenda scout!
Terminato il lavoro abbiamo raggiunto in sede gli altri che avevano preparato per noi una cenetta letteralmente da leccarsi i baffi: hamburger con pomodori, insalata, ketch-up e maionese, meravigliosamente spalmati da Ilaria e salsicce cotte alla perfezione da Gianmarco e Giacomo. Il tutto abbinato a insalata mista e bruschette. Ma la sorpresa più grande sono state le fragole con la panna, particolarmente apprezzate da Gianmarco (hai recuperato la camicia?).
Domenica mattina Giorgia e Andrea sono andati, con Aurelio, a recuperare i cavalli che pascolavano liberi nel pratone mentre noi eravamo occupati a preparare una frugale colazione: latte, cacao, gocciole, pandistelle e tarocchi per tutti (tranne che per Giorgia!).
 
Breve pausa   Nel piazzale del maneggio Aurelio ha assicurato i cavalli a delle staccionate, poi ha tirato fuori brusche e striglie per tutti e… abbiamo pulito e sellato i nostri cavalli!
Un piede sulla staffa sinistra, la mano sinistra che tiene le redini sulla groppa del cavallo, uno slancio e su, tutti in sella: Giacomo montava Squalo, Ilaria Ascella Pezzata, Gianmarco Apache e Fabio Ciliegia. Il gruppo parte, lasciando noi con un pochino di amara tristezza… Ci sarebbe piaciuto partire con loro ma… Sarà per la prossima volta! Mentre ce ne stiamo lì un po’ sconsolati, torna Aurelio sul suo cavallo: si era dimenticato dei pony! Andavano liberati dal recinto della notte e sellati… Chi meglio di noi poteva farlo?
Così siamo tornati alla zona pony, siamo entrati nel loro recinto, abbiamo sellato il Biondo e il Moro e li abbiamo fatti uscire, stando ben attenti a non liberare Marta, l’asina, che ci ha fatto compagnia tutta la notte con il suo romantico raglio: iiiiiiioooooooooo (in realtà preceduto da una serie irripetibile di gorgoglii e rantoli vari).
Dopo circa un’ora ci riuniamo con il gruppo dei cowboy del momento, finiamo di sistemare le tende, gli zaini e con calma partiamo per il mare, dove finalmente troviamo sole, riposo e aria pulita.
 
In spiaggia: il monticchio su Ilaria   Peccato che l’acqua sia così fredda e ci sia il vento forte altrimenti avremmo fatto un magnifico bagno depuratore dalla nostra puzza di carbonella, panna, cavallo e pony, che ormai ci portiamo dietro da 2 giorni! Certamente il monticchio su Ilaria (deve aver dormito male…) è stato molto liberatorio più del bagno, anche Chiano ha gradito, leccando le facce di tutti noi lì ammassati come sardine!
Comunque la ciliegia sulla torta è stato l’arrivo di Claudia: pensavo che non sarebbe venuta, ma alla fine è arrivata con il suo sorriso ad illuminare la giornata, che però era ormai finita!
Puntuale come sempre è arrivata Francesca a mezzogiorno per riportarci in sede e concludere così questa uscita così diversa e per questo così speciale!
 
Acqua Marina dal Cuore Tenero


 Un elenco per il campo invernale

  

Giacomo, Gianmarco e Alberto dei Piranha, vincitori del campo

Giacomo, Gianmarco e Alberto dei Piranha, l'equipaggio che ha vinto il trofeo del campo

 


 


 






Campo invernale
Borgo Fornara,
Acquasanta Terme
27 - 30 dicembre 2010

 
1 casa da riscaldare per 12 Esplo (invece di 25)
50 pali per le costruzioni
12 km (andata e ritorno) per l’hike
1 pullman da 36 persone
Tanta pizza, prosciutto e aranciata con gli scout incontrati ad Acquasanta (offerti da loro)
 
Preparativi   Neve sulle montagne davanti a noi
Mangiare all’aperto con il sole sulle nostre costruzioni
Un po’ di invidia per le catapulte del Reparto AN1
Migliaia di stelle intorno alla costellazione di Orione
Una veglia con l’elogio della mitezza di Norberto Bobbio
Un cerchio di gioia con il racconto di una giornata in tram a Milano
Una gara di polenta vinta da Simone
La grinta di Giorgia nella lotta sulle panche
Un pomeriggio imparando venti e andature con la vela virtuale (e i modellini autocostruiti)
La ginnastica con Tindaro una mattina
La cucina più pulita del reame (sempre grazie a Tindaro)
La cucina più buona del reame (grazie a tutti a rotazione con la sovraintendenza di Tindaro)
L’animazione più bella del reame (grazie a tutti per la regia di Chiara)
Tanti applausi dal Reparto An1 per la storia e l’interpretazione
La sorpresa dei fuochi d’artificio prima di dormire (grazie a Gianmarco e Giacomo)
Saper comunicare con il mimo (grazie ad Andrea e Gioele)
Lo zaino questo sconosciuto (Tindaro sei grande)
 
Tutti in fila   La più entusiasmante sfilata (maschile e femminile) di tutti i tempi, anche se la giuria non è stata imparziale fino alla fine e anche se nessuno aveva l’uniforme perfetta
Il pane più buono (forno a legna) e più a buon mercato delle Marche (1,80 al Kg)
Le scale sempre da pulire (meno male che non ha piovuto)
Il tempo sempre bello con il sole talmente caldo che a pranzo abbiamo mangiato fuori
Panorama mozzafiato in una vallata fra il Parco del Gran Sasso e i Monti della Laga
Tre bandiere per un alzabandiera e una canzone scout il primo e l’ultimo giorno
Giochi all’aperto e al chiuso (quando il sole calava)
Un percorso bendati (dobbiamo fare a fidarci di chi ci accompagna)
Tante chiacchiere prima di dormire (ma Chiara si è dovuta alzare solo una volta)
Ragazzi com’è che non vi sentiamo più parlare prima di dormire?
 
Aurora e Roberta impegnate con le legature   Ragazze per favore abbassate la voce perché sentiamo tutto quello che dite
I Piranha che hanno vinto il campo e il trofeo
I Pinguini che hanno costruito un angolo esquimese con l’igloo
I Delfini e le Piovre che ci hanno stupito per i costumi, le leggende e il cibo dei popoli asiatici e africani (buonissimo il pollo con le spezie)
I Piranha che hanno rappresentato un popolo sudamericano e la sua cultura
Il tempo che è volato via senza intoppi, imprevisti e feriti, senza aver visitato il Pronto Soccorso più vicino
(è la prima volta che succede o mi sbaglio)
Il viso stanco di chi ha voglia di andare a riposarsi
Il viso contento di chi ha trascorso un bel momento
Il viso felice di chi ha vissuto e ha partecipato
Il dispiacere di pensare a quelli che non sono potuti venire e a quello che si sono perso
… ma se volete saperne di più chiedete agli/alle Esplo e loro… difficilmente parleranno
allora guardate i loro occhi e cercate di scoprire qualcosa dal loro sguardo e dai loro pensieri
Buona rotta
 
Gattone Ingegnoso

 Il mercatino di Natale a Sirolo
  

Gli esploratori Ilaria e Alessandro al mercatino di Natale di Sirolo

Gli esploratori e i lupetti del gruppo AN2 hanno sfidato il gelo invernale per partecipare al mercatino natalizio che si tiene ormai tradizionalmente tutti gli anni in centro a Sirolo
 



 

 





Gli esploratori Ilaria e Alessandro al mercatino di Natale di Sirolo
23 dicembre 2009

 
La nostra bancarella era davvero colorata e attirava l’attenzione, anche per i sorrisi e la gentilezza dei nostri scout che hanno venduto, in collaborazione con l’Ente Parco del Conero, piantine tipiche della zona e i calendari del “Centenario del Guidismo”.

LINK ESTERNI
 
Sito FIS
Sito nazionale CNGEI
CNGEI in Wikipedia
 • Sito WOSM
Sito WAGGGS

KISC - Kandersteg  International Scout Centre
ScoutWiki Network
CNGEI e Protezione Civile

 

     

Copyright ©2009 CNGEI Sezione di Ancona - Associazione di Promozione Sociale - C. F. 93094780421  ::::::::::::::::::::::  Contattaci: ancona@cngei.it Webmaster HOME